Come perdere peso con Exante

  • by

Quando si tenta di perdere peso è importante adottare uno stile alimentare sano ed equilibrato che non comprometta l’assunzione delle giuste calorie necessarie per coprire il fabbisogno del metabolismo basale.

D’altro canto, è importante sottolineare che affinché vi sia la perdita di peso la dieta deve essere una dieta ipocalorica, ciò significa che le calorie assunte devono essere meno di quelle consumate. Questi calcoli sono specifici per ogni persona, ma in generale un piano da 1000 kcal o da 1200 kcal è adeguato per perdere peso senza mettere a repentaglio la propria salute.

In linea generale è bene seguire un‘alimentazione varia e bilanciata e praticare un giusto quantitativo di esercizio fisico, ma c’è uno schema seguito e raccomandato per la perdita di peso, che si associa a queste norme di base e che prende il nome di schema Exante, basato sull’assunzione di pasti sostitutivi nel corso della giornata. Vediamo quali sono le caratteristiche di questo schema che sta acquisendo un successo sempre maggiore grazie alle tantissime recensioni positive che si leggono sul web.

Dieta Exante

Il principio di base di questo schema è quello della sostituzione dei pasti, si parte da un qualsiasi regime dietetico; questo è un aspetto estremamente vantaggioso, perchè si adatta a qualsiasi alimentazione: dieta mediterranea, dieta vegana, dieta vegetariana e così via. Tutti i regimi alimentari equilibrati prevedono cinque pasti distribuiti nel corso della giornata e si può scegliere quale di questi sostituire. Gli schemi disponibili sono due: lo schema Exante da 1200 kcal e lo schema Exante da 1000 kcal. Analizziamo le caratteristiche di entrambi.

Schema Exante da 1200 kcal

Considerando i cinque pasti ideali di una dieta equilibrata si consiglia di sostituirne 2 o 3 con gli alimenti Exante e consumare cibi normali negli altri per raggiungere 1200 kcal. Il conteggio è semplice, perchè in ogni confezione Exante è indicato l’apporto calorico, in genere si parla di pasti di 200 kcal. Ad esempio, si potrebbe organizzare il tutto consumando i pasti sostitutivi per colazione, merenda e spuntino, considerando anche che in queste parti della giornata potrebbe esserci poco tempo per preparare da mangiare, mentre a pranzo e cena si potranno consumare cibi normali, ricordando di seguire comunque un’alimentazione sana. Questo schema non prevede digiuni estremi o assunzione di pillole magiche, perchè i pasti sostitutivi non sono altro che barrette, frullati o addirittura pasti completi a basso contenuto calorico.

Come iniziare la dieta Exante

Per osservare dei benefici tangibili si consiglia di seguire la dieta almeno per due o quattro settimane. Sul sito si può selezionare una delle Peso Ideale Box, optando per il programma Standard o Premium. Infatti, queste box contengono tutti i migliori prodotti Exante che si pensa possano essere ideali per una dieta calibrata, soluzione ottimale per chi ancora non ha dimestichezza con il brand e non è in grado di scegliere gli alimenti singolarmente. Così si avrà tutto l’occorrente per provare lo schema Exante per 28 giorni. Puoi leggere qui la nostra recensione su queste due box.

In alternativa, ci sono dei pacchetti settimanali che possono contenere i prodotti Exante sufficienti da una a otto settimane. Anche in questo caso, i prodotti non sono imposti, ma si possono scegliere tra quelli preferiti, questo è un esempio degli assortimenti:

  • sei frullati di vari gusti;
  • sette barrette energetiche assortite;
  • sei biscotti diversi;
  • una miscela pronta per fare i pancake;
  • una porzione di fiocchi d’avena per preparare il porridge.

Quindi, ogni giorno, si scelgono tre pasti tra quelli disponibili e si consumano gli altri due sulla base di una dieta ipocalorica. Laddove non ci siano sufficienti idee, sul blog di Exante sono presenti alcune ricette salutari e dietetiche per occupare gli altri pasti della giornata.

Schema dietetico Exante da 1000 kcal

Come anticipato, il brand Exante offre anche un programma di 1000 kcal. Laddove si debba perdere molto peso, oppure se si è agli inizi di un regime dietetico, potrebbe essere auspicabile dare una vera e propria scossa al metabolismo. Questo programma funziona esattamente come quello precedente, quindi si devono sempre sostituire tre pasti tra i cinque principali, tuttavia ogni pasto sostitutivo ha un apporto calorico inferiore rispetto a quello dello schema da 1200 kcal.

In aggiunta a questo, lo schema Exante da 1000 kcal prevede l’assunzione di un quantitativo fisso di glucomannano. Il glucomannano è una fibra idrosolubile che, per sua natura, richiama un grande quantitativo di acqua; quando si assume per via orale insieme a un giusto quantitativo di acqua, questo la assorbe a livello gastrico ed aumenta dalle 60 alle 100 volte di volume, dando origine ad una soffice massa gelatinosa. Questa massa premendo sulle pareti dello stomaco conferisce un grande senso di sazietà, riducendo le abbuffate nervose. Tuttavia è essenziale evitare l’assunzione con poca acqua, perchè questo potrebbe al contrario causare stitichezza, provocando gonfiore.
Lo schema da 1000 kcal non può essere seguito per lunghi periodi di tempo, poichè l’apporto potrebbe essere troppo basso. Dopo un periodo adeguato, si può passare al regime Exante da 1200 kcal e mantenerlo per tutto il tempo che si desidera.

Settimana tipo con lo schema Exante

Valutiamo lo schema Exante per una settimana specificando l’intero schema giornaliero:

  • Colazione: la mattina si può preparare velocemente un frullato tra quelli disponibili nello store online di Exante;
  • Spuntino: anche in questo caso si può procedere con un pasto sostitutivo, come ad esempio i biscottini;
  • Pranzo: sul sito, tra i vari pasti, si consiglia una piadina di pollo, a cui aggiungere anche insalata, soluzione molto comoda da portare con sè se si pranza in ufficio;
  • Merenda: la barretta è un’ottima idea per la merenda, anche perché spesso si mangiano barrette per lo spuntino del pomeriggio anche senza seguire schemi dietetici particolari;
  • Cena: una ricetta sfiziosa potrebbe essere quella degli spaghetti di zucchine con salsa di avocado e gamberetti.

Come si può intuire da uno schema tipo (le varianti sono molte altre) non è così difficile abbracciare questo tipo di alimentazione, che prevede ricette gustose e fantasiose, in grado di soddisfare il palato perdendo peso. Insomma con lo schema dietetico di Exante si perde peso senza grossa fatica e sopratutto non vi è il pericolo di incorrere nella noia. I cibi sono sempre vari e, per i migliori risultati, si consiglia di abbinare anche dell’esercizio fisico costante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *